Continuità & Orientamento

CONTINUITA'

Il Progetto Continuità ha l'obiettivo di realizzare un vero “ponte” di esperienze condivise e di continuità formativa, che accompagna gli alunni nel passaggio tra i tre diversi ordini di scuola.

Il momento del “passaggio” rappresenta per il bambino un momento estremamente delicato attorno al quale si concentrano fantasie, interrogativi e timori; entrare in un nuovo ordine di scuola significa uscire dalle sicurezze affettive costruite nella vecchia scuola e affrontare nuovi sistemi relazionali, nuove regole e responsabilità.

Creare opportunità di confronto permette agli alunni di esplorare, conoscere, frequentare un ambiente scolastico sconosciuto, vissuto spesso con un sentimento misto di curiosità e ansia. La continuità si prefigge di aiutare il bambino ad affrontare questi sentimenti di confusione e a rassicurarlo circa i cambiamenti che lo aspettano, promuovendo in modo positivo il passaggio alla classe successiva.

Tutto questo avviene non solo grazie a incontri didattici tra i tre ordini di scuola organizzati durante l'anno scolastico, ma anche e soprattutto ad attività inclusive, progettate e “messe in opera” dai docenti, capaci di coinvolgere tutti i bambini. 

 

ORIENTAMENTO

Ogni anno il progetto per l'orientamento viene organizzato indicativamente tra inizio ottobre e fine gennaio ed è rivolto a tutti gli alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di I Grado.

Finalità: sviluppare la conosceza di sé, delle proprie risorse e attitudini, dei propri interessi, dei propri limiti; sviluppare la capacità di autovalutazione e l'autonomia decisionale; conoscere le risorse del proprio territorio. 

Obiettivi specifici: aiutare a individuare gli interessi e conoscere le abilità, creando momenti di riflessione in classe; far conoscere le caratteristiche delle Scuole Secondarie di II Grado del territorio e delle successive prospettive lavorative; monitorare il percorso di orientamento per far operare una scelta consapevole. 

Metodologie: a inizio anno scolastico ogni docente, attraverso le singole discipline, s'impegna ad attivare percorsi orientativi, somministrando agli allievi test, questionari, schede o tenendo colloqui individuali e di gruppo, con lo scopo di creare momenti di riflessione e far acquisire sempre maggiore coscienza di sé, delle proprie competenze, abilità o del proprio rendimento scolastico. 

Le principali caratteristiche dei vari Istituti del nostro territorio e le successive aspettative di lavoro sono introdotti dagli stessi docenti durante le ore dedicate, ma per una migliore informazione a tal riguardo, il nostro Istituto aderisce ogni anno ai Progetti di Orientamento organizzati dalla Regione Emilia Romagna (“Orientàti al Futuro”) e dall’Amministrazione Provinciale (“Il Salone dell’Orientamento”). Consapevoli del fatto che in questa fase evolutiva i genitori svolgono un ruolo fondamentale nella scelta del percorso formativo del figlio, oltre agli alunni anche le famiglie sono invitate a partecipare al consueto incontro con lo psicologo esperto di orientamento, con il quale hanno la possibilità di scambiare informazioni e avere un confronto di opinioni. D’altra parte lo spirito che guida gli eventi proposti è quello di presentare ai ragazzi le possibilità che emergono dal mondo della formazione del lavoro e farli riflettere, non tanto su quale Università o percorso post-diploma scegliere, ma sull’opportunità offerta rispetto a una loro “vocazione”.

I docenti di tutti gli Istituti Superiori distribuiti sul nostro territorio, sia romagnolo che toscano, sono invitati agli ormai fissi appuntamenti, che si tengono nel mese di novembre in orario extrascolastico. In queste occasioni, gli insegnanti che aderiscono all’iniziativa presentano ai nostri alunni e alle loro famiglie l’offerta formativa degli Istituti che rappresentano, scambiando con loro riflessioni e dubbi. 

Gli studenti hanno infine la possibilità di partecipare tra ottobre e gennaio alle lezioni mattutine, agli open-day o open-night, organizzati dalle stesse Scuole Superiori. Tali impegni sono puntualmente trasmessi al referente dell’orientamento che provvede ad informare tutti gli studenti e le loro famiglie. 

Il percorso orientativo termina con i Consigli di Classe del mese di dicembre e con la consegna del loro “consiglio orientativo”, che tiene conto delle attitudini, abilità e capacità dell’alunno, oltre al percorso formativo compiuto nell’arco del triennio, al rendimento scolastico globale e alle competenze evidenziate. 

Solitamente a fine gennaio, gli alunni sono tenuti a compilare la domanda d’iscrizione online alla Scuola Secondaria scelta entro la scadenza stabilita.

Oriéntàti al futuro a.s.2020/2021: Salone dell'Orientamento

Oriéntàti al futuro a.s. 2020/2021: Presentazione azioni e attività del progetto